Bonifiche Ferraresi si ‘allea’ con John Deere

REC EIMA Gabry_20121107 Lor 2DV_01 OK-1Nasce una partnership industriale tra la più grande azienda agricola italiana, Bonifiche Ferraresi e il leader mondiale di macchinari agricoli, John Deere. A suggellarla, a Jolanda di Savoia (Ferrara), è stato il ministro delle Politiche agricole, Maurizio Martina. “Quello di Bonifiche Ferraresi è uno sforzo da sostenere – ha detto durante la presentazione -: abbiamo bisogno di campioni nazionali che traducano nella pratica tutto quanto si dice nei convegni della tecnologia applicata all’agricoltura”. “L’Italia – ha aggiunto – intende diventare un riferimento: da qui a qualche settimana presenteremo le linee guida dell’agricoltura digitale. Il modello a cui puntiamo è equo e sostenibile anche dal punto di vista reddituale”. La consegna a Bonifiche Ferraresi delle prime venti modernissime macchine agricole John Deere è uno dei più importanti investimenti europei in macchinari agricoli e porterà in Italia i migliori mezzi e tecnologie per l’agricoltura. Macchine che lavoreranno 4mila ettari di Jolanda della più grande azienda agricola d’Europa, “l’unica public company agricola italiana, unica quotata in Occidente” ha spiegato Federico Vecchioni, l’amministratore delegato di Bf.
“Per la prima volta c’è un’integrazione che vede protagonista la bonifica e l’agricoltura in generale” ha spiegato l’ad. “È un modo per generare più valore nella filiera ma anche per distribuirlo meglio, in favore dei produttori – ha detto l’assessore regionale all’agricoltura Simona Caselli -. La giornata di oggi è una pietra miliare per l’agricoltura emiliana e del Paese. Ci sarà un prima e dopo Bf, anche per la strategia decisa qui, in Italia, e la scelta stimolante d’integrare agricoltura e finanza, due mondi che non si parlano facilmente”. James F. Orr, vicepresidente John Deere, ha spiegato che “abbiamo molto in comune con un partner del genere: entrambi puntiamo ad alimentare il pianeta con l’agricoltura 4.0, dalla quale verranno benefici per tutti”. L’iniziativa prevede un investimento complessivo di 32 milioni di euro, che serviranno, oltre che a comprare i macchinari John Deere, a installare i grandi cantieri agro-industriali che sono il motore della nuova Bf. Jolanda di Savoia resterà il quartiere generale, con importanti ricadute sul territorio: organico di 40 addetti fissi e 120 stagionali, solo per cominciare.(ANSA).

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.