Boom mense bio in scuola, +43% in 4 anni

bambina che mangiaNel 2015 il numero delle mense scolastiche che utilizzano cibi biologici è salito a 1.349, con un aumento del 43% negli ultimi quattro anni e una media giornaliera di 1,2 milioni di menù bio serviti. Nello stesso anno inoltre “nelle scuole italiane è boom di frutta e verdura coltivate senza pesticidi e con metodi biologici”. Con questi dati raccolti da Biobank, CSE Italia Srl, capofila del progetto, ha lanciato la quarta edizione di ‘Bioalimenta, il domani: scopriamo il biologico’, un programma didattico/formativo che si rivolge agli studenti delle scuole medie italiane (secondarie di primo grado) per promuovere una buona e sana alimentazione ed assicurare un’informazione corretta sugli alimenti e l’agricoltura bio. Il progetto organizzato con Federbio, Federazione agricoltura biologica e biodinamica, e Nutri.prof, Federazione nutrizionisti professionisti italiani, ha come main partner Isola Bio in collaborazione con NaturaSì ed è stato presentato questa mattina presso la sala stampa della Camera di Palazzo Montecitorio a Roma. “Questo progetto – ha spiegato Patrizio Vanessi, presidente CSE Italia srl – ha due obiettivi fondamentali: far conoscere il rapporto tra ambiente e salute e quindi far comprendere la necessità di partire dalla alimentazione come mezzo propedeutico alla salute”. Bioalimenta si rivolge così agli studenti, agli insegnanti, ai nutrizionisti ed alle famiglie per “favorire l’affermarsi di una mentalità volta alla qualità ed alla genuinità degli alimenti anche grazie all’agricoltura bio italiana”. Ad oggi hanno aderito duemila classi, 50 mila ragazzi, 100 mila genitori e mille nutrizionisti che riceveranno gratuitamente materiali didattici sulle diverse tematiche bio.
E se il bio nelle scuole italiane cresce, le Regioni virtuose secondo Biobank sono tre: Lombardia (224 mense bio), Veneto (192) ed Emilia Romagna (172). Sulla necessità di implementare ancora l’utilizzo di alimenti bio nelle scuole, Susanna Cenni, commissione Bilancio Camera dei Deputati, ha ribadito che “su questi temi abbiamo portato molti atti parlamentari ed anche alcune risoluzioni che impegnano il governo in questa direzione; questa iniziativa mette insieme istituzioni e associazioni quindi rappresenta un lavoro che coinvolge tutti per il futuro di questi ragazzi”. Inoltre le classi parteciperanno ad un concorso a premi: gli alunni comporranno un elaborato con semi e cereali, i progetti più votati a fine anno saranno premiati con prodotti bio ed una visita in un’azienda agricola biologica. Anche i genitori degli alunni faranno la loro parte compilando un sondaggio online su Bioalimentaildomani.it dove potranno rispondere a domande sugli stili alimentari delle famiglie. Bioalimenta così coinvolge studenti, scuole e famiglie; per questo Riccardo Monaco, presidente Nutri.prof, ha sottolineato che “è importante che i bambini possano essere educati ed educare a loro volta i genitori spesso troppo impegnati per una corretta alimentazione” e che “quindi il tasto scolastico diventa fondamentale”. (ANSA)

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.