Brunello: il Consorzio diminuisce la resa/ettaro a 60 quintali

L’assemblea dei soci del Consorzio del Brunello di Montalcino ha approvato la decisione di ridurre ulteriormente la resa per ettaro, scendendo a 60 quintali rispetto agli 80 previsti dal disciplinare. Prosegue cosi’ con decisione, spiega una nota del Consorzio, la politica iniziata nel 2006 di contenimento delle rese a supporto di una maggiore qualita’ e di un migliore posizionamento sul mercato internazionale. Una scelta coerente con quanto avvenuto negli ultimi cinque anni, quando sempre i produttori avevano spostato il limite a 70 quintali. ”Una decisione coraggiosa – commenta il presidente del Consorzio Ezio Rivella – che si e’ rivelata vincente. I frutti, sia in termini di posizionamento di mercato sia di qualita’. si sono subito visti, come testimoniano l’annata 2006 e la recente vendemmia 2010. Una scelta che conferma la politica intrapresa da tempo e mirata al corretto posizionamento del vini montalcinesi sul mercato internazionale”. A tutela dei piccoli produttori e’ stata inoltre garantita la possibilita’ di mantenere le rese a 70 quintali per il primo ettaro di vigna, in modo da sostenere le aziende che, avendo poca estensione di vigne, vogliano mantenere volumi piu’ alti. I dati rilevati nel corso del 2010 – prosegue Rivella – fanno emergere, che il numero di bottiglie di Brunello di Montalcino vendute ammonta a 8.300.000, contro i 7.200.000 del 2009, con un incremento del 15%. Bene anche gli altri vini: 3.200.000 bottiglie di Rosso, invariate rispetto al 2009, 200.000 bottiglie di Sant’Antimo, 40.000 quelle di Moscadello. Di questi oltre 11 milioni di bottiglie commercializzate nel 2010, il 62% e’ stato venduto sui mercati internazionali. Il fatturato 2010 e’ cresciuto di circa il 5%, passando dai 135.000.000 di euro del 2009 ai 142.000.000 di euro del 2010. (ANSA).

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.