Bruni lascia la presidenza di Confcooperative Ferrara dopo la denuncia del direttore

Bruni Paolo Bruni lascia, dopo 18 anni, l’incarico di presidente della Confcooperative Ferrara. La decisione e’ stata adottata nella riunione del Consiglio della Confcooperative durante la quale il presidente Bruni ha lasciato l’incarico di presidente ”a causa delle ormai note vicende legate alle improvvise dimissioni del direttore Sette”, informa una nota. Vincenzo Sette, direttore di ConfCooperative Ferrara e ad di Sviluppo Cooperativo, ha denunciato Bruni alla guardia di finanza di Roma, secondo notizie di stampa dei giorni scorsi, a partire da un servizio di ‘Panorama’, per fatture false e rimborsi spese gonfiati per 750 mila euro tra il 2002 e il 2009 nell’ambito della sua attività di presidente. Le motivazioni alla base della decisione di Bruni, spiega la nota, ”sono riconducibili alla volonta’ espressa dallo stesso Bruni di affrontare con tutta la serenita’ del caso la vicenda che lo ha visto protagonista sui giornali ma di cui ad oggi lui non ha ricevuto nessuna formale comunicazione”. ”Vorrei rispondere punto su punto a tutto quello che abbiamo letto e sentito in questi giorni – ha spiegato Bruni – ma il mio legale mi consiglia la riservatezza poiche’ io non ho ricevuto nulla in merito a cio’ di cui si legge e la mia buona fede potrebbe essere strumentalizzata”. Secondo la nota, molte sono le strane coincidenze che Bruni ha evidenziato nel suo ultimo intervento da presidente di Confcooperative Ferrara: ”La sincronia dell’uscita della notizia con la mia elezione alla Presidenza Cogeca; il tempismo dell’invio per mail, oltre a segnalazioni per messaggi telefonici, a centinaia di produttori la mattina molto presto per segnalare l’articolo di ‘Panorama’; l’esposto che leggo dai giornali fatto contro di me e’, come pare, consegnato a Roma, ma perche’ a Roma quando qui siamo a Ferrara? Ed infine la diffusione delle informazioni presso tutti gli uffici di rappresentanza a Bruxelles”. Bruni ha quindi dichiarato ”con profondo senso di responsabilita’ nei confronti dei soci, degli amministratori, dei collaboratori e di tutte le famiglie dei cooperatori e dei dipendenti la decisione di consegnare le proprie dimissioni dopo 18 anni di presidenza durante i quali la Confcooperative Ferrara e’ cresciuta e si e’ rafforzata”. ”E proprio per non danneggiare gli importanti risultati – prosegue la nota – e perche’ l’attacco di questi giorni e’ più’ cruento e feroce, Bruni ha ritenuto oggi, a differenza di quanto avvenne nel 1996 dove egli rimase alla guida per il sostegno avuto dal gruppo dirigente, di chiedere al Consiglio di accettare le dimissioni in nome della sua buona fede e della salvaguardia dei risultati ottenuti in questi anni da Confcooperative Ferrara”. A seguito delle dimissioni il Consiglio ha deciso di rinviare l’Assemblea gia’ convocata per il prossimo lunedi’ e ha stabilito il commissariamento dell’unione ferrarese. La decisione – precisa una nota di Confcooperative – e’ stata presa per assicurare alla sede di Ferrara ”l’ordinaria amministrazione e il normale funzionamento, nell’interesse delle associate, fino alla elezione dei nuovi vertici”. (Ansa)

3 Commenti in “Bruni lascia la presidenza di Confcooperative Ferrara dopo la denuncia del direttore”

  • Gianfranco scritto il 10 dicembre 2009 pmgiovedìThursdayEurope/Rome 17:38

    Cavaliere sei il N.1 tieni duro!!!

  • Gianfranco scritto il 15 dicembre 2009 pmmartedìTuesdayEurope/Rome 18:27

    ma perchè c’è sempre qualcuno che “accusa nascondendosi”???
    mi sa che vengono tutti dalla stessa scuola!!!!!

Trackbacks

  1. diggita.it

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.