Caccia: no all’ampliamento della stagione venatoria

L’Assemblea legislativa dell’Emilia Romagna ha approvato due risoluzioni della maggioranza (una dei Verdi e l’altra di Pd, Ps, Sel e Pdci) che invitano la Giunta a promuovere una forte azione in sede parlamentare per abrogare l’articolo 38 della Legge comunitaria nazionale, che ha cancellato con un emendamento i limiti della stagione venatoria permettendo l’estensione della caccia oltre gli attuali 5 mesi. Si critica dunque la caccia anche nei mesi di febbraio e agosto, giudicati estremamente delicati non solo per la fauna: il primo perche’ coincide con il periodo migratorio di alcune specie a rischio estinzione e il secondo perche’ corrisponde a un periodo turistico che mal si concilia con la pratica venatoria. Ora la stagione di caccia e’ invece contenuta fra l’1 settembre e il 31 gennaio e si basa su principi di equilibrio tra salvaguardia della fauna selvatica e prelievo venatorio.

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.