Caccia, Pd: illegale l’allungamento della stagione in alcune regioni

Alcune regioni, tra queste il Lazio e la Puglia, hanno approvato integrazioni ai rispettivi calendari venatori allungando il periodo di caccia per alcune specie di uccelli. ”Si tratta di atti che si pongono fuori dalla norma e in distonia con le indicazioni della scienza” affermano, in una nota, Oliverio Nicodemo, capogruppo Pd Commissione Agricoltura della Camera, Roberto della Seta, capogruppo Pd Commissione Ambiente del Senato e Marco Ciarafoni, responsabile Biodiversità Politiche faunistiche del Pd. ”L’intera materia – proseguono gli esponenti Pd – che oggi vive un grave conflitto sociale per l’atteggiamento propagandistico e double face del centrodestra, non può essere governata con blitz dell’ultima ora, ma ha bisogno di avere sempre a riferimento la cifra della sostenibilità per il prelievo venatorio, come ben regolamentato dalle leggi statali e dalle direttive comunitarie. Le manipolazioni delle leggi – affermano – durano uno spazio effimero, buono solo per la caccia al voto, ma assolutamente inutile per rispondere agli interessi generali della collettività, cacciatori compresi. Ancora una volta i tribunali e l’Unione Europa, con i procedimenti di infrazione e le pesanti condanne, assumeranno quel rilievo che, di contro, ci piacerebbe fosse assunto dalla buona gestione dell’ambiente e della fauna. Chissà se il ministro Galan si accorgerà finalmente di quello che succede intorno a lui e se uscirà dal torpore al quale si è autocondannato” concludono Nicodemo, Della Seta, e Ciarafoni.(ANSA).

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.