Caccia: preapertura in 16 regioni; Wwf, è fuori controllo

Caccia 3La preapertura della caccia, il primo settembre in 16 regioni, dimostra che ”la gestione venatoria in Italia continua ad essere in balia dell’estremismo venatorio e delle armi e di amministratori compiacenti a cui non importa della sopravvivenza delle loro stesse prede oltre che delle norme comunitarie che le tutelano”. Lo afferma Dante Caserta, presidente del Wwf Italia. L’anticipo della stagione venatoria, che in base alle legge inizia ufficialmente la terza domenica di settembre, interesserà 14 specie tra cui la tortora, che ”a livello europeo è in stato di conservazione sfavorevole”, spiega il Wwf. ”Considerando che i cacciatori sono circa 750.000, in Italia sarebbe possibile teoricamente abbattere legalmente 15 milioni di tortore, che è la stima di tutta la popolazione europea”. L’associazione ambientalista rende noto di aver scritto una nota ai ministeri competenti e alla Direzione Generale dell’Ispra in cui richiama gli obblighi dello Stato Italiano per la corretta applicazione della Direttiva Comunitaria 147 del 2009, cosiddetta ”Uccelli”. L’Ispra, afferma il Wwf, ”ha concesso parere favorevole su questa specie nonostante dichiari di non sapere quanti individui vengono uccisi ogni anno e manchi un piano di gestione nazionale sulla tortora”. (ANSA)

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.