Caccia: presto un tavolo per omogeneizzare la legge Comunitaria


A breve sarà convocato ”un tavolo con i diversi portatori di interesse in rappresentanza delle organizzazioni agricole, degli ambientalisti e dei cacciatori, unitamente a rappresentanti dell’Ispra e delle amministrazioni provinciali” per l’applicazione ”omogenea delle nuove norme” introdotte dalla legge Comunitaria. A dirlo il coordinatore della commissione per le politiche agricole della Conferenza delle Regioni, Dario Stefano, quando mancano meno di due giorni all’inizio della stagione ufficiale. In particolare, si intende affrontare ”subito il tema dell’applicazione delle deroghe”, di cui all’art. 9 della direttiva Ue, che riguardano ”l’interesse della salute e della sicurezza pubblica, l’interesse della sicurezza aerea”, la prevenzione di ”gravi danni alle colture, al bestiame, ai boschi, alla pesca e alle acque” e ”la protezione della flora e della fauna”. Secondo Stefano ”le nuove norme introdotte” dalla Comunitaria ”non hanno trovato sinora un’applicazione omogenea nelle diverse regioni italiane”. Durante la fase parlamentare – spiega l’assessore – ”non è stata promossa a livello istituzionale la necessaria concertazione”. L’attivazione di ”un tavolo di lavoro istituzionale ad hoc in sede di Conferenza delle Regioni” servirà ”per evitare che tali limiti ricadano pesantemente sulle Regioni e avviare la ricerca di linee guida applicative condivise”. Ad oggi, conclude il coordinatore delle politiche agricole regionali, ”attendiamo ancora che il Governo, così come previsto nelle modifica di legge, metta nelle condizioni le Regioni di deliberare i provvedimenti temporanei necessari per le deroghe nel rispetto delle linee guida”. (ANSA).

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.