Caccia: Provincia Piacenza sospende abbattimento volpi

volpeSalve le volpi della provincia di Piacenza, ma non per le undicimila firme che lo hanno chiesto e solo fino a un nuovo piano di abbattimento a prova di ricorso: per il momento non si darà il via alla caccia alla volpe decisa dalla Giunta provinciale nell’ottobre scorso per 239 capi dal primo dicembre. Sono 11.600 le firme consegnate a Piacenza in occasione del Consiglio provinciale, da 15 associazioni ambientaliste e animaliste, ‘armate’ di manifesti con immagini di volpi vive e uccise imploranti aiuto: il tam tam sul web e in città ha riscosso successo tra migliaia di piacentini, pronti a dare battaglia. L’amministrazione provinciale aveva deciso la soppressione per tre motivi: la presenza sempre più radicata di questo predatore causa la progressiva scomparsa di lepri e fagiani; i danni all’agricoltura e negli allevamenti; la volpe è anche un importante vettore e indicatore delle zoonosi con ripercussioni sulla salute umana. Lo scorso 24 settembre l’Istituto superiore per la protezione e la ricerca ambientale (Ispra) aveva dato parere favorevole, fissando in 239 capi il quantitativo abbattibile nel periodo 2013-2014. Ma la stessa Ispra deve ancora inviare alcune precisazioni, così la Provincia ha deciso di annullare il piano di abbattimento, precisando che si tratta di uno stop solo di carattere formale. La decisione è maturata dopo che a Reggio Emilia è stato accolto il ricorso dell’Associazione vittime della caccia, Lac e Animal Liberation che avevano impugnato il provvedimento della Giunta provinciale che proseguiva il “piano di controllo” da cinque anni, per un totale di 1.200 volpi da abbattere. Una volta ottenute le precisazioni dell’Ispra – spiegano in Provincia – il nuovo piano tornerà in Giunta per una nuova approvazione. (ANSA).

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.