Calano le vendite dell’extravergine italiano: costa troppo

Piace sempre di più l’olio extra vergine, ma quello italiano 100% costa troppo, almeno per le tasche dei connazionali, registrando un calo delle vendite ad aprile dell’8,3%. A dirlo sono i dati del monitoraggio Assitol, Associazione italiana dell’industria olearia presentato oggi a Roma. Eppure la qualità piace, visto che gli extra vergine convenzionali, ossia i grandi marchi italiani, sono aumentati del 2,6%, i biologici del 32,7% e i Dop e Igp del 44%. “Lo spazio per l’extra vergine italiano c’è – afferma all’ANSA il direttore generale Assitol Claudio Ranzani – ma sicuramente non a qualsiasi prezzo; va bene un pò più alto rispetto ad altri oli, ma quando schizza come è stato quest’anno le vendite precipitano”. Ranzani ricorda che l’Italia sconta costi di produzione molto alti, anche perché il settore è estremamente parcellizzato in mano a tanti piccoli imprenditori che lavorano in modo tradizionale, con coltivazioni e raccolte manuali che incidono nella gestione. Ben diverso è il caso della Spagna, sottolinea il direttore, che ha investito molto per automatizzare le lavorazioni, abbattendo enormemente i costi. Ad influire sui prezzi, infine, è anche il nuovo metodo di analisi sugli alchilesteri nell’olio di oliva, entrato in vigore ad aprile scorso, per accertarne la qualità. Dalle ultime quotazioni del mercato di Bari, afferma Assitol, i prezzi sono in aumento per gli extra vergine, con vendite in progressivo calo (settembre-dicembre -5,8%, gennaio-aprile -26,7%). Un andamento che si spiega, conclude l’associazione, con una minore disponibilità di prodotto italiano dovuto ad una minore produzione.

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.