Caldo: Coldiretti, è sos animali. Arrivano le autobotti


Arrivano le autobotti per salvare gli animali dal caldo e dalla siccità nelle campagne, garantendo un adeguato rifornimento di acqua reso necessario dalla grande secca che si sta registrando in fiumi e laghi in molte zone del Paese. E’ quanto afferma la Coldiretti nel sottolineare che la situazione di sofferenza delle reti fluviali è evidenziata dal fatto che il lago di Como e quello Maggiore sono al di sotto della media del periodo, mentre il livello del Po che a Cremona è sceso a meno 7,5 metri sotto lo zero idrometrico e ci sono appena due settimane di autonomia per l’irrigazione. In Toscana ad esempio, fa sapere la Coldiretti, un allevatore di Volterra è costretto a portare ogni giorno due cisterne da 50 quintali l’una direttamente nei campi, per rifornire gli abbeveratoi e dissetare le sue pecore, dopo che i laghetti naturali, ormai quasi esauriti, sono stati presi d’assalto da cinghiali e altri animali selvatici, lasciando bovini, ovini ed equini a secco. Ma oltre alla mancanza dell’acqua gli effetti del caldo si fanno sentire anche sulla produzione di latte. Le mucche, ricorda la Coldiretti, hanno prodotto in media dal 10 al 20% di latte in meno con punte che arrivano anche al 50% nei giorni più roventi.

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.