Caldo: Coldiretti, primizie anticipate, su banchi pure fragole

fragole 1I primi asparagi sono già pronti in Veneto, con oltre un mese di anticipo, mentre in Puglia si stanno raccogliendo le fave, con un anticipo della maturazione di circa 20 giorni anche per pomodori e piselli e nella capitale gli agricoltori di Campagna Amica vendono già il carciofo romanesco, le fragole di Terracina e gli agretti. E’ quanto emerge dal monitoraggio della Coldiretti su un inverno che si classifica come il secondo più caldo da più di due secoli. Le temperature invernali – sottolinea Coldiretti – sono state di 1,8 gradi superiori alla media lungo tutta la penisola, con una punta nel nord est dove la colonna di mercurio è stata di circa 3 gradi al di sopra della media del periodo di riferimento 1971-2000. Uno shock per le coltivazioni ingannate dall’insolito tepore – sottolinea Coldiretti – che ha fatto maturare in modo repentino e simultaneo gli ortaggi, soprattutto al centro sud, rendendo impossibile una programmazione scalare della raccolta. Il risultato è un boom di primizie sui banchi di verdure e ortaggi dove è possibile trovare una grande varietà di offerta Made in Italy a prezzi particolarmente convenienti per la stagione. E’ tuttavia importante – aggiunge Coldiretti – verificare sempre l’origine nazionale in etichetta, obbligatoria per frutta e verdura, e privilegiare gli acquisti direttamente dai produttori nelle aziende o nei mercati degli agricoltori. A preoccupare – conclude Coldiretti – sono invece le piante da frutto, dai mandorli agli albicocchi fino ad alcune varietà di pesche, che si sono ‘risvegliate’ in forte anticipo rispetto all’arrivo della primavera e, in molti casi, sono fiorite e risultano ora particolarmente vulnerabili ad un eventuale cambiamento climatico. (ANSA).

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.