Cambia la doc, il vino si rinnova

Tra breve, dagli oltre 1300 ettari di vigneto del Colle Lanuvini si potranno ottenere oltre ai bianchi, lo spumante, il rosso e il rosso superiore. Un passaggio reso possibile dall’adeguamento del disciplinare dei vini a denominazione d’origine controllata (Doc) che, ampliando la gamma dei prodotti, offre nuove opportunita’ all’espressione delle potenzialita’ del territorio. Lo annuncia, con soddisfazione, il sindaco di Lanuvio Umberto Leoni, nel sottolineare che il nuovo disciplinare Doc Colli Lanuvini, approvato dal Comitato nazionale vini nella riunione del 27 gennaio 2010, ”risponde alle nuove esigenze del mercato enologico”. Il tutto, sottolinea il vicesindaco e assessore alle Attivita’ Produttive Umberto Morelli, e’ frutto dell’azione coordinata e sinergica delle cantine locali, del Consorzio di tutela dei vini Colli Lanuvini, delle associazioni di categoria, delle Amministrazioni di Lanuvio e Genzano e dell’impegno specifico della Regione Lazio che, tramite Arsial, ha assistito il processo di adeguamento. Nel nuovo disciplinare della produzione in provincia di Roma e’ inoltre da rilevare un incremento della componente ‘altri vitigni’ negli uvaggi, dal 10 al 15%, che permettera’ sicuramente un’ulteriore ascesa della qualita’. ”Speriamo ora – conclude il sindaco di Lanuvio – che alcune delle problematiche legate alla ricollocazione delle aziende trasformatrici sul mercato possano avviarsi ad una ragionevole e immediata soluzione. Come sostegno temporaneo, per affrontare il momento di riforma del Colli Lanuvini, dalla Regione Lazio e’ infine arrivata la notizia della possibilita’ di utilizzare i contributi della ”vendemmia verde” per i prossimi tre anni”.(ANSA).

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.