Capodanno: il cenone costa il 4% in più ma c’è il menu anticrisi

spaghetti con vongole
Il tradizionale cenone di Capodanno quest’anno costerà il 4% in più rispetto al 2011. Questo quanto emerge dal consueto monitoraggio dell’O.N.F. – Osservatorio Nazionale Federconsumatori, secondo il quale la spesa per il menu classico sarà di 38,70 a persona, per un totale di 232,20 per una famiglia composta da 2 genitori, 2 ragazzi e 2 nonni. Un menu dal costo rilevante, che molte famiglie, a causa della forte caduta del proprio potere di acquisto, cercheranno di contenere, portando in tavola dei prodotti più economici, ma sempre nella tradizione. Invece del salmone affumicato si sceglieranno le alici marinate, al posto della pasta fresca dei ‘semplici’ spaghetti. Anche per il vino, si sceglieranno prodotti più economici. Questo tipo di menu ‘anticrisi’ di fine anno costerà mediamente 24,65 a persona (-36% rispetto al menu ‘classico’), pari a 147,90 per una famiglia composta da 2 genitori, 2 figli e 2 nonni. Per quanto riguarda la spesa, Federconsumatori ed Adusbef consigliano di approfittare delle promozioni messe a disposizione dagli esercizi commerciali, prestando però molta attenzione alle etichette, alle date di scadenza ed alla qualità dei prodotti. Quest’anno saranno pochissimi – concludono le due associazioni di consumatori – appena il 16%, gli italiani che decideranno di cenare fuori casa in occasione del Capodanno.

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.