Carnevale: frappe in tavola per 6 su 10, la metà fatte in casa

chiacchiere
Nonostante la crisi e l’attenzione alla dieta, sei italiani su dieci (59 per cento) non rinunciano a portare in tavola i dolci tipici del Carnevale, dalle frappe alle castagnole, e se un 26% le compra in forni o pasticcerie, il 33% se le fa in casa per la necessità di risparmiare in tempi di crisi. E’ quanto emerge da un sondaggio del sito www.coldiretti.it in occasione del Carnevale, durante il quale si stima un consumo di circa 12 milioni di dolci tipici. Berlingozzi e Cenci in Toscana, Cicerchiata in Abruzzo, Brugnolus e Orillettas in Sardegna, Galani in Veneto, Sfrappole in Emilia Romagna, Bugie in Liguria, Chiacchiere in Basilicata, Struffoli e Sanguinaccio in Campania, Crostoli in Friuli, Frappe e Castagnole nel Lazio, Pignolata in bianco e nero in Sicilia e Grostoi in Trentino, sono solo alcune – sottolinea Coldiretti – delle specialità gastronomiche regionali che gli italiani riscoprono nel giorno di carnevale. La tendenza alla preparazione casalinga rilevata dal sondaggio – osserva Coldiretti – è dovuta certamente alla necessità di risparmio dettata dalla crisi ma anche al piacere di esprimere la propria creatività nella realizzazione di dolci da offrire in famiglia o agli amici. Partendo da ricette che utilizzano ingredienti semplici come farina, zucchero, burro, miele e uova, è possibile fare un’ ottima figura spendendo meno di cinque euro al chilo. Al contrario, per l’acquisto al forno o in pasticceria si spendono dai 15 ai 30 euro al chilo, prezzi sostanzialmente stabili o in leggero aumento rispetto allo scorso anno. (ANSA)

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.