Carni, etichettata obbligatoria. Più trasparenza per origine prodotti

carne 2“L’etichetta più trasparente per le carni suine, ovi-caprine e pollame, ora obbligatoria, completa un lavoro fatto dall’Italia a Bruxelles fin dal momento in cui abbiamo dovuto affrontare il caso della mucca pazza”. Lo afferma il ministro delle politiche agricole Maurizio Martina. “Questo regolamento, così come ogni strumento che rende più trasparente l’etichetta, va nella giusta direzione – aggiunge il ministro – Per noi l’origine dei prodotti è fondamentale e per questo motivo continueremo un serio impegno sull’origine come tratto distintivo del lavoro delle nostre aziende e per una più forte garanzia per la sicurezza dei consumatori”Da oggi nuova etichetta carni: associazioni,ok ma incompleta.

”La trasparenza delle etichette è un nuovo stimolo per il miglioramento della qualità – afferma Confagricoltura commentando l’entrata in vigore del Regolamento – un provvedimento importante che va nell’interesse dei produttori e dei consumatori; ora però bisogna continuare a lavorare con impegno per favorire la tutela delle nostre produzioni anche a livello internazionale, facendo sì che vi sia omogeneità nelle normative e negli standard qualitativi a garanzia dei diritti dei consumatori e dei produttori”.

Plauso anche da parte dell’Alleanza delle Cooperative Agroalimentari che auspica che lo stesso obbligo possa essere esteso anche alle carni cunicole oggi non incluse nella disposizione normativa; allo stesso tempo segnala il dibattito in corso sui prodotti trasformati che riguarda l’indicazione dello stabilimento di produzione, fondamentale non solo per la trasparenza dell’informazione al consumatore e di una maggiore sicurezza alimentare, ma anche per migliorare il sistema dei controlli e valorizzare le produzioni nazionali. Soddisfatto, infine, il deputato del Pd, Nicodemo Oliverio, capogruppo in Commissione agricoltura: ”l’importante, da oggi in poi, è leggere la dicitura ‘origine Italia’ sui prodotti di carne per essere tranquilli che stiamo portando a tavola una fettina tutta nostrana e non è una conquista da poco, dato che fino ad oggi soltanto la carne bovina aveva l’obbligo di etichettatura”.

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.