Caro benzina, per i florovivaisti è allarme costi

L’impennata del prezzo del petrolio fino a 100 dollari al barile fa lievitare il costo del carburante agricolo e i florovivaisti, alle prese con gli oneri sempre piu’ pesanti per il riscaldamento delle serre di piante e fiori, vanno in crisi. A lanciare l’allarme e’ Florveneto, l’associazione che raggruppa 1.700 aziende del settore, alle prese con un inverno rigido che ha obbligato tutti ad alzare la temperature per la salvaguardia delle coltivazioni nelle serre. ”Nonostante gli investimenti sostenuti dai nostri associati per il risparmio energetico, grazie all’adozione di bioimpianti, – avverte Claudio Padovani presidente di Florveneto – la voce gasolio e’ ancora importante e puo’ incidere fino per il 25/30% del costo di produzione con l’aumento che penalizza la capacita’ competitiva delle aziende costrette a confrontarsi con le colleghe europee che beneficiano di prezzi del combustibile piu’ bassi del 50-60%”. Per questo Florveneto chiede l’intervento del ministro delle Politiche agricole, Giancarlo Galan, affinche’ con un provvedimento ad hoc promuova iniziative per il contenimento dei rincari sostenuti dai produttori. (ANSA).

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.