Caro carburante e furti di rame affliggono gli agricoltori foggiani


Nuovo allarme per il caro carburanti nelle campagne, a causa degli aumenti ormai in successione del prezzo del gasolio. Gli agricoltori foggiani temono ripercussioni sui costi di produzione dovendo già fronteggiare una situazione difficile: già a ottobre 2011, rispetto al corrispondente mese dell’anno precedente,  i costi agricoli per i carburanti avevano avuto un incremento del 7,6% (con un +1,2% rispetto al mese precedente di settembre). Confagricoltura ricorda come un’indagine di fine novembre di  Ismea  registrava forte malessere tra gli agricoltori e notevoli preoccupazioni imputabili alla dinamica dei costi di produzione e soprattutto ad  proseguimento delle tensioni sui prezzi di carburanti.  Malessere e tensioni che si sono acuite dopo gli ultimi rincari che pesano notevolmente sui  conti aziendali. “L’aumento dei  carburanti agricoli aggrava una situazione già oggettivamente difficile per le aziende agricole  – ricorda Confagricoltura –  e mette a rischio le coltivazioni e gli allevamenti”. In Capitanata, come si ricorderà, le tre organizzazioni agricole avevano chiesto nel settembre scorso un intervento della Regione per nuove assegnazioni di gasolio da parte dell’Ufficio Uma a causa dell’emergenza ladri di rame nelle campagne che aveva costretto centinaia di aziende agricole a dotarsi di generatori di corrente per sopperire alla mancanza di corrente da parte dell’Enel anche per diverse settimane. I furti delle linee sono ancora una minaccia per le aziende agricole, ora questo nuovo allarme sui prezzi rischia di appesantire il quadro della situazione.

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.