Casalecchio di Reno: con la Centrale Idroelettrica della Canonica si riattiva l’antico Mulino”

Canale Reno3Con la riattivazione della centrale idroelettrica della Canonica composta da 2 turbine da 315 kW ciascuna, il Consorzio della Chiusa di Casalecchio e del Canale di Reno realizza il proprio sogno di restituire funzionalità al sito che fu l’origine di tutto il sistema idraulico artificiale bolognese. Da quando cessò l’attività del Molino Canonica all’inizio degli anni ’90, il Consorzio ha cercato un partner del settore interessato a ripristinare l’uso idroelettrico del salto naturale esistente. Lo ha trovato nella Sime Energia e sabato 8 marzo si terrà l’inaugurazione del sito idraulico e l’avvio ufficiale della Centrale che nel pomeriggio, alle 14 e alle 15, il pubblico potrà visitare, previa prenotazione presso il Consorzio della Chiusa e del Canale di Reno
(Cell. 389/5950213 e-mail eventi@consorzireno-savena.it )

“La centrale, posta nell’alveo del canale, – ha detto Carlo De Angelis, Presidente del Consorzio – altro non farà che trasformare in energia elettrica il flusso che comunque percorre i canali senza consumare acqua e fornendo alla comunità casalecchiese energia pulita senza aggravi di costi. Il canale e il Consorzio di conseguenza potranno tornare alla vocazione storica assicurando il funzionamento ormai ventennale alla centrale del Cavaticcio e al nuovo impianto della Canonica. A beneficiarne sarà anche, oltre al canale di Reno, tutto il reticolo sotteso, infatti, un elevato flusso garantirà la presenza di acqua imprescindibile per l’igiene ambientale del suolo e del sottosuolo cittadino e, a nord di Bologna, anche per l’agricoltura. Il cittadino potrà godere della presenza nel canale del maggior quantitativo d’acqua possibile in una città che tornerà ad essere, pur lontana da un fiume e dal mare, una città d’acqua”.
Soddisfatto Simone Gamberini, Sindaco di Casalecchio di Reno che ricorda come “Nel 2011 il Comune di Casalecchio di Reno ha approvato il Piano energetico comunale, con il quale ha scelto di condividere appieno l’obiettivo di risparmio energetico formulato dalla Direttiva Europea 20-20-20 impegnandosi per reindirizzare i consumi energetici del territorio comunale verso l’utilizzo di fonti energetiche rinnovabili. Per raggiungere questo risultato sono già state realizzate piattaforme solari di quartiere sugli edifici di proprietà comunale che contribuiranno alla nascita della prima Comunità Solare di cittadini. La centrale idroelettrica della Canonica, che sorge in un sito storico per i Casalecchiesi dove si trovava l’antico Mulino, – ha concluso Gamberini – è un ulteriore tassello nella direzione delle energie rinnovabili. Siamo lieti di aver collaborato con il Consorzio alla realizzazione di quest’opera che sarà oggetto anche di visite didattiche da parte delle scuole. Casalecchio di Reno si pone così tra i comuni della Provincia di Bologna più attivi nell’uso e nella promozione delle fonti alternative di energia grazie agli interventi messi in campo da soggetti pubblici e privati”.
“La Centrale Idroelettrica della Canonica – ha sottolineato Gian Carlo Picotti, Sime Energia – produrrà energia elettrica da una fonte totalmente rinnovabile e pulita per una quantità di circa 2,5 GWh all’anno – corrispondente al consumo di circa 1000 famiglie – consentendo la riduzione di emissioni di anidride carbonica di almeno 1250 t/anno.”

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.