Castagno: lotta biologica alla vespa cinese

La vespa cinese, conosciuta anche come Dryocosmus kuriphilus o cinipide del castagno, è arrivata in Emilia-Romagna soltanto da due anni, ma si è rapidamente insediata in tutti le aree di coltivazione del castagno dell’Appennino creando forti preoccupazioni nei produttori.Per contrastare la diffusione della Vespa cinese la Regione Emilia-Romagna ha scelto la lotta biologica, attraverso l’introduzione nei castagneti infestati di un piccolo imenottero, parassitoide specifico del Dryocosmus, chiamato Torymus sinensis.
Il primo lancio si farà martedì 27 aprile in provincia di Bologna a Sasso Marconi con ritrovo alle 14.30 all’imbocco di via Rupe. Il secondo lancio si farà nella zona di Santa Sofia (FC) mercoledì 28 aprile alle 9.30 in via Nefetti presso la sede distaccata della Provincia di FC di Palazzo Nefetti. La diffusione della vespa cinese è avvenuta in modo sorprendentemente veloce, facilitata dalla continuità delle aree castanicole appenniniche e dallo spostamento di materiale vivaistico infestato. Dal primo ritrovamento (avvenuto nel 2008 in provincia di Reggio Emilia) è stato un susseguirsi di segnalazioni di presenza e di danni in tutte le province della regione. Il Servizio Fitosanitario Regionale, in collaborazione con il Prof. Alberto Alma dell’Università di Torino, nel 2009 ha realizzato un primo lancio sperimentale di questo insetto in un castagneto di Carpineti (RE).
Dopo tale sperimentazione, comincerà ora il programma di introduzione di Torymus in diversi castagneti produttivi della Regione. Quest’anno sono previsti quattro lanci in quattro diverse province e altrettanti si faranno nel 2011 in modo da coprire al meglio il territorio regionale vocato alla produzione delle castagne.
L’obiettivo ambizioso è quello di ottenere, nel giro di qualche anno, una consistente riduzione delle popolazioni di vespa cinese, favorendo l’adattamento e la proliferazione negli ambienti montani del suo parassita specifico.
Per informazioni riguardanti i lanci e la presenza di vespa cinese, rivolgersi al dr. Massimo Bariselli Servizio Fitosanitario regionale al 334 6416788.
Per chi fosse interessato a presenziare ai lanci le mappe per raggiungere le postazioni di diffusione del parassita sono disponibili alle seguenti pagine Internet:
* lancio di martedì 27 aprile a Sasso Marconi all’imbocco di via Rupe con ritrovo alle 14.30 http://maps.google.it/maps?f=q&source=s_q&hl=it&geocode=&q=sasso+marconi+via+rupe+1&sll=44.390249,11.234293&sspn=0.01978,0.038409&ie=UTF8&hq=&hnear=Via+Rupe,+1,+40037+Sasso+Marconi+Bologna,+Emilia+Romagna&z=16
* lancio di mercoledì 28 aprile con ritrovo alle 9.15 a Santa Sofia (FC) in via Nefetti presso la sede distaccata della Provincia di FC di Palazzo Nefetti http://maps.google.it/maps?f=q&source=s_q&hl=it&geocode=&q=santa+sofia+(FC)+via+nefetti+palazzo+nefetti&sll=43.949127,11.909072&sspn=0.009964,0.019205&g=santa+sofia+(FC)+via+nefetti&ie=UTF8&hq=palazzo+nefetti&hnear=Via+Porzia+Nefetti,+Santa+Sofia+FC&ll=43.789189,11.72223&spn=0.004802,0.009602&z=17

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.