Catania, basta sottrarre terreni agricoli per produrre energia


Il ministro per le politiche agricole e alimentari Mario Catania, punta il dito contro la perdita a livello mondiale di terreni agricoli da destinare alla produzione di energia verde. “Non possiamo continuare a sottrarre alla filiera alimentare e dei mangimi delle quantità ingenti di risorse ottenute dai terreni coltivati – ha spiegato il ministro oggi a Bruxelles – perché questo rischia di essere incompatibile con il corretto e armonioso sviluppo dei mercati, e poi con la vita delle persone in termini di consumatori”. Per Catania “é venuto il momento seriamente di ripensare a certe politiche a livello planetario, fatte anche in Europa, ad esempio sull’utilizzo delle produzione agricole per la produzione di energia. Così – ha detto – la questione del mais utilizzato per l’energia, in particolare negli Usa, ma anche da noi, è un tema che non può essere più eluso. Insomma, per il ministro bisognerà affrontare la questione, “magari dopo le elezioni americane perché in questo momento è tutto più complicato”. In attesa di un cambiamento di approccio il ministro sarebbe favorevole “a un segnale di concretezza da parte della Commissione europea, magari un aiuto straordinario per la zootecnia” che soffre maggiormente della carenza di mais e soia. Una misura “tecnicamente possibile, ma tengo a ritenere – precisa subito – che sarà difficile”.

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.