Catania, riforma Pac: chiudere bene o rimaniamo come ora

“Sulla riforma della politica agricola comune (Pac) post-2013 “l’Italia è interessata a chiudere bene, se dobbiamo chiudere male è meglio rimanere come stiamo”. Lo ha detto all’Ansa, oggi a Horsens, il ministro per le politiche agricole e alimentari, Mario Catania, secondo cui “c’é in generale in questo consiglio dei ministri della Ue molta perplessità sulla possibilità di chiudere la riforma in tempi ragionevoli”. Il ministro Catania ha tenuto comunque a sottolineare che “non c’é assolutamente nessuna ansia. Credo che questo sia il momento del lavoro – ha detto – bisogna far camminare l’evoluzione dei singoli problemi, cercando di essere ben coordinati con il Parlamento europeo, fondamentale nella codecisione, e su questo stiamo lavorando”. Catania intanto ha colto l’occasione del Consiglio informale in Danimarca per presentare “le priorità dell’Italia” sulla politica agricola al collega cipriota Sofoclis Aletraris. Il primo luglio infatti, Cipro raccoglierà dalla Danimarca il testimone della presidenza di turno dell’Ue, per il secondo semestre dell’anno. “Il ministro cipriota – ha precisato Catania – “ha confermato che si impegnerà molto per risolvere, nell’ambito del negoziato di riforma, tutti i problemi che non sono collegati con il bilancio e con le prospettive finanziarie 2014-2020”.

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.