‘Cavour e la chimica dei fertilizzanti’ in mostra a Bologna

Da oggi al 29 aprile la biblioteca ‘Gabriele Goidanich’ della facolta’ di Agraria di Bologna ospita la mostra ‘Cavour e la chimica dei fertilizzanti’, per celebrare i 150 anni dell’Unita’ d’Italia e l’Anno internazionale della Chimica, proclamato dall’Onu per il 2011. ”E’ con grande entusiasmo che Assofertilizzanti ha deciso di sostenere un’iniziativa cosi’ preziosa per spiegare, attraverso la figura storica di Cavour, il ruolo fondamentale dei fertilizzanti – ha commentato il presidente Bartolomeo Pescio – Chi come noi guarda al futuro di una categoria ha il dovere, in quest’anno cosi’ speciale, di rafforzare ancora di piu’ il legame con le origini della propria attivita’, soprattutto quando queste risalgono a una personalita’ del calibro di Cavour”. Al convegno inaugurale sono intervenuti Angelo Varni, docente di Storia del Risorgimento, Claudio Ciavatta, docente di fertilita’ del suolo e nutrizione delle piante, e Roberto Finzi, docente di Storia Economica dell’Universita’ di Bologna. Nel dibattito si e’ mostrato come Cavour abbia svolto nel Risorgimento un ruolo decisivo non solo a livello politico, ma anche nello sviluppo della chimica agraria e fu, di fatto, il fondatore dell’industria dei fertilizzanti in Italia. Pochi sanno infatti che Cavour, egli stesso proprietario terriero, profuse importanti innovazioni anche in campo agricolo, che non esito’ a sperimentare nelle sue proprieta’ di Grinzane (Cuneo) e Leri (Vercelli). Spicca tra queste attivita’ l’attenzione riservata ai fertilizzanti, di cui comprese fin da subito l’importanza e che lo spinse prima a importare il guano dal Peru’, poi a creare la prima fabbrica di fertilizzanti in Italia. La mostra presenta anche campioni delle sostanze utilizzate per concimare i terreni dall’Ottocento fino al 1940. La prima sezione introduce il visitatore alle varie innovazioni di Cavour in agricoltura, per condurlo lungo il cammino della chimica agraria in Italia, dall’insegnamento di Justus Liebig fino ai trattati divulgativi dei primi decenni del ‘900. La mostra contiene tra l’altro rari libri di fine Ottocento/primo Novecento, locandine pubblicitarie, campioni di sostanze chimiche naturali e artificiali. (ANSA).

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.