Cento anni di vite

Ci sono anche cinque Cantine Cooperative dell’Emilia Romagna tra le 20 più antiche d’Italia premiate da Fedagri/Confcooperative in occasione dell’Assemblea nazionale del Settore Vitivinicolo svoltasi a Pollenzo, in provincia di Cuneo: sono la Cantina Sociale di Carpi (Mo), la Cantina Sociale di San Martino in Rio (Re), la Cantina Santa Croce di Carpi (Mo), la Cantina Forli Predappio (Fc) e la Cantina Sociale Masone Campogalliano (Re). Importanti realtà cooperative aderenti a Fedagri/Confcooperative che sono accomunate dal fatto di aver superato il secolo di attività e per questo hanno ricevuto dal presidente nazionale della Federazione, Maurizio Gardini, il riconoscimento per i loro “100 anni di vite”.
In questa speciale classifica delle cantine più longeve dell’Emilia Romagna, tutte localizzate in aree dalla tradizione vitivinicola secolare, il primo posto spetta alla Cantina Sociale di Carpi (Mo): costituita nel 1903 nell’omonima cittadina in provincia di Modena, conta oggi una produzione di circa 320.000 quintali di uva con 4 stabilimenti distribuiti nelle province di Modena, Reggio Emilia e Mantova. Al secondo posto troviamo la Cantina Sociale di San Martino in Rio (Re), nata nel 1907, con una produzione di uva trasformata in vino pari ad oltre 165.000 quintali. Sempre nel 1907 è stata costituita anche la Cantina Santa Croce di Carpi (Mo) che oggi conta 250 soci ed ha una potenzialità di lavorazione annua pari ad oltre 130.000 quintali di uva per l’80% provenienti da vigneti Doc e Igt coltivati prevalentemente a Lambrusco. Al quarto posto troviamo la Cantina Forlì Predappio nata nel 1908 e oggi realtà d’avanguardia nel campo della sperimentazione. Grande interprete dei vitigni Sangiovese e Trebbiano, oltre che dell’Albana, ha anche riscoperto vitigni minori come il Bombino bianco ed il Terrano. Ogni anno vinifica circa 500.000 quintali di uva conferiti da 2.800 viticoltori. La classifica delle emiliano-romagnole che hanno “superato le 100 candeline” si conclude con la Cantina Sociale Masone Campogalliano, nata nel 1908, che conta 300 soci e lavora circa 100.000 quintali di uva all’anno. “Siamo estremamente soddisfatti di questo riconoscimento conferito alle Cantine sociali – sottolinea Ivo Guerra, responsabile del Settore Vitivinicolo di Fedagri Emilia Romagna – anche perché la longevità delle nostre imprese dimostra che il modello imprenditoriale cooperativo non invecchia ma anzi continua, nel tempo, a garantire sempre le migliori risposte alle aziende agricole associate e contemporaneamente, su questi presupposti, è in grado anche di offrire prospettive di reddito a questo importante comparto dell’agroalimentare”.

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.