Cfs, 12, 5 mld l’anno il fatturato delle “agromafie”

Le Agromafie hanno un “fatturato” pari al 12,5 miliardi l’anno equivalenti al 5,6% del totale, di cui 3,7 miliardi di euro da reinvestimenti in attivita’ lecite e 8,8 miliardi di euro da attivita’ illecite.E’ l’allarme lanciato dal Primo Rapporto sullo Stato del Paesaggio Alimentare Italiano, a cura dell’Eurispes e del Corpo Forestale dello Stato. L’enogastronomia italiana – ricorda lo studio – e’ un tratto distintivo dello stile italiano, uno dei fattori di successo e di identificazione del Made in Italy: per questo i prodotti dei cibo italiano sono spesso oggetto di sofisticazioni alimentari. Sulla base del giro di affari complessivo della criminalita’ organizzata stimato dall’Eurispes in 220 miliardi di euro, quello dell’Agromafia viene calcolato pari a 12,5 miliardi di euro. Dal 2011, uno degli obiettivi primari dell’attivita’ del Corpo forestale dello Stato e’ la lotta alle frodi e alle contraffazioni alimentari. La sicurezza alimentare costituisce un tema di grande attualita’ per l’Italia ed investe essa stessa molteplici aspetti legati al valore della qualita’ del cibo, della salute umana, alla difesa dell’ambiente e del territorio contro l’abbandono e il degrado. Mantenere sul territorio quelle produzioni agricole tipiche della filiera agroalimentare di eccellenza del Made in Italy, capaci inoltre di generare alte remunerazioni in termini economici, elevati redditi per gli agricoltori, costituisce un’azione prioritaria ai fini della valorizzazione e della difesa dell’ambiente e dei servizi indotti sul territorio. Secondo le stime del Corpo forestale dello Stato, i pirati agroalimentari ogni anno sottraggono all’Italia 60 miliardi di euro di valore di cibo contraffatto e spacciato nel mondo come Italian sounding.Secondo le stime elaborate nel Rapporto Agromafie realizzato dall’Eurispes, “il settore agroalimentare e’ al secondo posto in termini di fatturato, dopo quello metalmeccanico, e riveste un ruolo determinante in ambito comunitario contribuendo per il 13% alla produzione agricola totale dell’Europa. La quota di export agroalimentare italiano sul commercio mondiale si attesta da diversi anni ad una cifra superiore al 3,5%, l’esportazione dei prodotti tipici vale circa 24 miliardi di euro sulla bilancia dei pagamenti del nostro Paese”. (AGI)

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.