Chioggia: il buono del mare e della laguna

A Chioggia tutto il buono del mare e della laguna. Torna la Sagra del pesce, la grande festa dedicata ai sapori del mare e della laguna e alla riscoperta delle tradizioni dei pescatori che quest’anno giunge alla settantatreesima edizione. Da venerdì 9 a domenica 18 luglio 2010 il centro cittadino si trasforma per accogliere l’evento folkloristico-gastronomico più atteso del Veneto, che vede ogni anno una vera e propria “invasione“ di turisti e visitatori da tutta Italia per degustare i prodotti ittici e le specialità della tradizione culinaria chioggiotta.Dieci giorni dedicati alla buona cucina di pesce, negli stand allestiti in Corso del Popolo, accompagnati da spettacoli, mostre, visite in laguna ed appuntamenti culturali, danza, teatro goldoniano e musica veneta nelle varie serate.
Una sagra più ricca grazie all’arrivo delle Vele Latine, alla moltiplicazione dell’offerta degli stand gastronomici, alla presentazione del nuovo marchio “I Love pesce” per la valorizzazione del prodotto ittico e al coinvolgimento diretto degli operatori del mondo della pesca e dei ristoratori.Dal 9 all’11 luglio arrivano le Vele latine – La Sagra del pesce di Chioggia quest’anno ospita la quarta tappa del Circuito Mediterraneo della Vela latina. Dopo le tappe in Tirreno e in Costa Azzurra, il Circuito si trasferisce per la prima volta in Adriatico, dove dal 9 all’11 luglio le tradizioni marinare e veliche, simboleggiate dalle vele latine, si sposeranno con quelle gastronomiche esaltate dalla Sagra del pesce di Chioggia. La città lagunare vedrà le vele latine unirsi per la prima volta anche alle vele al terzo di Chioggia e Venezia per una manifestazione che si annuncia davvero speciale a terra ed in mare.Già iscritti gli equipaggi di Castelsardo, Oristano, Stintino, Varazze, Genova, Castiglioncello, Elba, Lerici e naturalmente le marinerie della laguna di Venezia.
I Love Pesce – La Sagra sarà l’occasione per lanciare il nuovo logo “I Love pesce”, il marchio della nuova campagna nutrizionale per la valorizzazione del prodotto ittico locale. Si parte venerdì 9 luglio alle ore 18.00 in Piazza Vigo con la tavola rotonda “I Love pesce: il perché di un marchio” con la partecipazione di Alessandro Di Pietro, conduttore Rai, in cui verrà presentato il piatto tipico delle “Sardele in saore”, distribuito gratuitamente agli spettatori partecipanti. Segue inaugurazione e apertura dei vari stand. Continua inoltre la collaborazione con l’Asl 14 iniziata lo scorso anno per la promozione dell’educazione alimentare attraverso la dieta del cuore. Dei volantini illustreranno le qualità e le proprietà alimentari dei prodotti ittici nostrani.
La sagra dell’Accoglienza – Sono ben dieci gli stand che coloreranno e animeranno la sagra (Sapori di Chioggia, Iride d’Argento, Asi Ciao, Associazione Lirico Musicale Clodiense, Federcaccia, Masci, Pro loco, Uisp, Cogevo, Associazione Fasolari). Se dal 9 all’11 luglio in occasione della tappa delle vele latine verrà ospitata a Chioggia una delegazione da Saint Tropez, anche quest’anno una serata speciale, quella del 15 luglio, viene dedicata all’accoglienza dei sindaci delle principali città venete. Il 16 luglio ritorna il premio “Adriatico, un mare di pace”, un momento di incontro sui temi sulla cooperazione transfrontaliera nato con l’obiettivo di rafforzare i legami con le altre realtà adriatiche. Per quest’anno il Comune di Chioggia si avvale della collaborazione degli sponsor de La Dragaggi di Luciano Boscolo Cucco e di Bancadria.
“Si tratta di una grande occasione per Chioggia perché quest’anno la Sagra del pesce si mescola con la prima edizione delle Vele latine, con l’avvio della campagna I Love pesce e vengono rafforzati i rapporti con Saint Tropez – spiega l’assessore alla cultura Nicola Boscolo Pecchie – Vogliamo porre al centro le nostre tradizioni, in un’ottica di sostegno alle attività produttive e alla città. Anche la campagna I Love pesce si pone come momento di aiuto ai nostri pescatori in una situazione di particolare difficoltà”.
“E’ stato raggiunto un grande obiettivo: il coinvolgimento diretto degli operatori della pesca alla sagra, oltre ad alcuni ristoratori – commenta l’assessore al marketing territoriale Maria Grazia Marangon – L’offerta si è moltiplicata e la speranza è quella che i numeri dei nostri ospiti, che solitamente si attestano attorno alle 100 mila presenze, possano incrementare”.

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.