Cia: agricoltura in controtendenza. Crescono gli occupati.

L’agricoltura dimostra di essere un comparto ancora vivo e vitale. Nonostante tutti i problemi che condizionano la competitività delle aziende, come i costi produttivi record, i prezzi sui campi non remunerativi e una burocrazia inefficiente, il settore primario continua a mettere a segno risultati importanti, crescendo nel Pil e nell’occupazione. Lo afferma la Cia-Confederazione italiana agricoltori. Nel primo trimestre 2011 infatti – spiega la Cia – aumentano dell’1,2 per cento i lavoratori in agricoltura, a fronte di un rialzo generale dell’occupazione fermo allo 0,5 per cento. Si tratta di un dato incoraggiante, che fa il paio con l’incremento del valore aggiunto del settore, che tra gennaio e marzo è cresciuto del 2,3 per cento contro lo 0,1 per cento di industria e servizi. Più in dettaglio – continua la Cia analizzando il rapporto diffuso oggi dall’Istat – l’incremento dell’occupazione nei campi è pari a 10mila unità. L’incremento riguarda le regioni del Nord (più 2,5 per cento) ma soprattutto il Mezzogiorno (più 4,5 per cento) e interessa in particolare il lavoro dipendente (più 6 per cento) che quello autonomo (meno 2 per cento). Dopo anni si registra, dunque, un ritorno al lavoro in agricoltura – sottolinea la Cia-. Un’inversione di marcia cominciata nel 2010, quando il settore ha chiuso con una crescita dell’occupazione pari all’1,9 per cento e un segnale di “rinascita” che la politica non può più ignorare. “Ecco perché – prosegue la Cia – ora chiediamo al governo di investire davvero sull’agricoltura, dopo averla lasciata nell’angolo per anni e anni, e dare vita a una vera politica di sviluppo del comparto che oggi non c’é”. (ANSA).

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.