Cia, allarme per nuovi adempimenti da Decreto Sviluppo

burocraziaLa Cia-Confederazione italiana agricoltori lancia l’allarme sulle disposizioni previste dal Decreto Sviluppo che obbliga i piccoli produttori agricoli, quelli che non superano i 7 mila euro di vendite l’anno, a produrre l’elenco dei clienti e dei fornitori con cui hanno avuto rapporti commerciali nel corso dell’anno. “Siamo in presenza di un ulteriore e gravoso adempimento burocratico – afferma la Cia – che avrà effetti devastanti per le piccole aziende agricole costrette a registrare tutte le fatture d’acquisto e le autofatture di vendita; il fatto di avviare in modo telematico l’elenco di tali operazioni richiederà assistenza adeguata con inevitabili spese aggiuntive”. Una burocrazia, precisa la Cia, che sta gravando pesantemente sul settore: un’azienda agricola per assolvere a tutti gli adempimenti imposti spende, in media, 2 euro ogni ora di lavoro, 20 euro al giorno, 600 euro al mese, 7200 euro l’anno. Occorrono poi 8 giorni al mese per compilare le carte richieste dalla Pubblica amministrazione centrale e locale, in pratica, 100 giorni l’anno. Un compito per il quale il 58% degli imprenditori é costretto ad assumere una persona che svolge tale attività e il restante 42% si rivolge ad un professionista esterno, con costi facilmente immaginabili. (ANSA)

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.