Cia; cala l’occupazione femminile, ma non in agricoltura

Se l’occupazione femminile cala ad agosto e cresce il numero delle donne inattive, c’é un settore in cui la presenza ‘rosa’ continua a salire. In agricoltura, infatti, un’azienda su tre oggi è condotta da una ‘lei’. Lo afferma la Cia-Confederazione italiana agricoltori, commentando i dati diffusi dall’Istat. In pochi anni la quota di imprese ‘rosa’ nel settore è passata dal 30,4 per cento al 33,3 per cento attuale – sottolinea la Cia – trasformando l’agricoltura nel comparto con il tasso di femminilizzazione più elevato insieme al terziario. “Oggi le ‘imprenditrici della terra’ – prosegue la Cia – sono un piccolo esercito che guida quasi 540 mila aziende su tutto il territorio nazionale. Aziende creative, efficienti, orientate alla qualità e alla cura della persona, che fanno schizzare a 9 miliardi di euro il contributo delle donne al valore aggiunto dell’agricoltura (circa 26 miliardi). I settori di riferimento delle agricoltrici moderne sono il biologico, le produzioni di nicchia Dop e Igp, la vitivinicoltura e tutte quelle attività legate al sociale e all’arte dell’accoglienza. Più in dettaglio – aggiunge la Cia – negli agriturismi metà del giro d’affari ‘dipende’ dalle donne: su quasi 20 mila strutture in tutt’Italia, il 40 per cento circa è gestito da imprenditrici, che muovono ogni anno un fatturato di circa 500 milioni di euro su un totale di 1,1-1,2 miliardi dell’intero settore. Anche nel comparto vinicolo, ben il 35 per cento della forza lavoro è femminile. (AGI)

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.