Cia: cresce il consumo di cibo biologico

Mentre l’alimentare tradizionale segna il passo, il cibo ‘biologico’ non conosce crisi. I consumi continuano a crescere (+11% nei primi nove mesi del 2010), confermando un trend avviato dal 2008 in scia a una maggiore attenzione degli italiani al cibo salutare. E’ quanto sottolinea la Cia-Confederazione italiana agricoltori sulla base delle ultime rilevazioni Ismea, evidenziando con soddisfazione la crescita del comparto, ”nonostante i difficili problemi che oggi vivono le imprese” e sottolineando anche la novita’ di una forte crescita dei consumi al Sud e Sicilia (+25,3%) . Analizzando l’andamento dei singoli comparti, si rileva che la crescita di consumi dell’ortofrutta fresca e trasformata (che rappresenta il 22% del valore degli acquisti biologici) e’ stata del 4% rispetto al 2009, mentre il pane e i sostituti segnano un aumento tra il 15 e il 20%. Marcato anche l’incremento registrato dalla pasta di semola (+9,5%). Tendenza che si contrappone a quanto avviene per gli stessi prodotti sul fronte convenzionale: il pane cala del 2,3% e la pasta del 2,4%. Per i prodotti lattiero-caseari il consumo cresce del 10,4%, con punte di oltre il 23 per cento per il latte fresco. Un aumento del 7,5% registrano gli acquisti di carne e uova. Ben piu’ consistente e’ l’aumento (+20%) registrato dall’olio d’oliva. In calo, al contrario, la spesa per il riso (-17%). Tra i canali di vendita la crescita piu’ alta si registra negli ipermercati (piu’ 21,7 per cento). Ma un fenomeno nuovo che interessa il settore – sottolinea la Cia – e’ dovuto al fatto che i maggiori aumenti si registrano al Sud ed in Sicilia (+25,3%). Si confermano, invece, aumenti importanti nel Nord-Est (+15,4%) e nel Nord-Ovest (+9,7%). Piu’ contenuto (+3,3%) l’incremento al Centro e Sardegna. (ANSA).

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.