Cia, Gdf blocca pagamenti Ue, 50mila aziende ko

guardia-di-finanzaSono 50 mila le aziende agricole a rischio fallimento per il blocco totale dei pagamenti comunitari da parte della Guardia di Finanza impegnata nell’indagine ‘Bonifica’. A denunciarlo è il presidente della Cia-Confederazione italiana agricoltori, Dino Scanavino, che in una lettera sollecita il ministro delle Politiche agricole Maurizio Martina, un ‘pronto intervento’ per sbloccare tutte le posizioni, accertando e punendo solo chi ha veramente infranto le regole. Una situazione che, tra l’altro, sottolinea la Cia, può pregiudicare per le aziende anche la prossima campagna dei fondi Pac. Scanavino fa notare che a oggi non ci sono elementi sufficienti a giustificare un provvedimento così severo e penalizzante. ”A sei mesi dell’indagine – precisa il presidente – non ci sono più di dieci verbali di violazione amministrativa e dai primi ricorsi difensivi emerge la debolezza delle motivazioni utilizzate a supporto delle contestazioni”. Nella lettera il presidente tiene, comunque, a ribadire ”il rispetto per il lavoro prezioso svolto dalla Guardia di Finanza” ma anche a dire che ”la giusta ricerca di legalità e trasparenza non può avvenire perseguendo indiscriminatamente migliaia di aziende senza contestare nulla di preciso e soprattutto senza consentire loro una legittima difesa di fronte ad eventuali contestazioni”. (ANSA)

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.