Cia: il pane è emblema nazionale per il 48% degli italiani

Il pane è il simbolo dell’Unità d’Italia a tavola. Il 48% della popolazione lo elegge infatti emblema nazionale. E’ quanto emerge da un’indagine della Cia-Confederazione italiana agricoltori presentata a Torino alla sesta Festa nazionale dell’agricoltura. Gli italiani scelgono il pane – seguito a distanza dalla pasta con il 23% delle preferenze – non solo, spiega la Cia “perché rappresenta una delle componenti primarie della nostra alimentazione, ma anche perché nessun altro elemento è in grado di raccontare meglio l’evoluzione e i cambiamenti socio-economici che hanno caratterizzato i 150 anni della storia italiana”. Dalla ‘rivolta del pane’ nel 1898 agli “anni del pane nero” durante la seconda guerra mondiale, dal pane speciale che secondo una legge del 1967 poteva essere fatto solo con pochi e determinati ingredienti, al pane ‘liberalizzato’ con il Dpr 502/1998 che eliminava qualsiasi restrizione sul processo di preparazione: sono soltanto alcuni degli esempi che spiegano la continuità storica del pane. In 150 anni i consumi pro capite di pane sono notevolmente scesi ma ancora oggi quattro italiani su cinque lo comprano e lo mangiano ogni giorno. Nel 1861 se ne mangiava più di un chilo al giorno (circa 1.100 grammi) spendendo 30 centesimi di lira al kg. Oggi – osserva la Cia – il consumo è sceso a 120 grammi a persona al giorno, con un prezzo che tocca in media i 2,50 euro al kg. (ANSA)

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.