Cia, nel Sud una famiglia su 2 taglia la spesa alimentare

Ancora un anno di difficoltà per l’economia e le famiglie italiane, costrette a tagliare ulteriormente i consumi domestici, spesa alimentare inclusa, soprattutto nel Mezzogiorno, dove la Cia stima che quasi un nucleo familiare su due abbia ridotto il proprio budget di spesa per la tavola. La crisi morde insomma la Penisola in maniera non omogenea, sottolinea la Confederazione italiana agricoltori, commentando i principali risultati del rapporto Unioncamere 2012. Nel dettaglio, afferma l’organizzazione, negli ultimi 12 mesi hanno ridotto gli acquisti di cibi e bevande il 32% delle famiglie del Nord, il 37% del Centro e il 49% del Sud. I prodotti più colpiti dai tagli sono la frutta e la verdura (41,4%), la carne bovina (38,5%) e il pane (37%). La marcata contrazione, oltre ad essere sintomo evidente di difficoltà, preoccupa gli imprenditori agricoli, in particolare piccoli e medi, che rischiano di avvicinarsi al fallimento, anche a causa, spiega la Cia, dell’aumento dei costi produttivi, della stretta creditizia e del peso della buocrazia. Solo nel primo trimestre dell’anno, ricorda Unioncamere, hanno chiuso 26 mila aziende, metà delle quali attive proprio nel settore primario

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.