Cia: pesa sugli allevatori la politica del Consorzio del Prosciutto di Parma

La nuova politica del Consorzio del prosciutto di Parma aggrava la crisi degli allevatori di suini schiacciati fra prezzi in picchiata e costi alle stelle. Lo afferma la Cia-Confederazione italiana agricoltori. Il Consorzio – spiega la Cia – ha come obiettivo quello di riportare la Dop ai livelli quantitativi di dieci anni fa (circa 7,5 milioni di pezzi dopo aver superato i 10 milioni). Ma ad oggi una diminuzione di un milione di prosciutti prodotti non ha avuto un riscontro sul mercato (il valore del prosciutto Dop Parma vale 6 euro al chilo in partita, mentre quello nazionale 5 euro). ”Ciò dimostra – afferma Cia – che gli industriali della trasformazione non riescono a sorreggere il differenziale tra prodotto Dop e nazionale”. ”Il calo della produzione Dop del Prosciutto di Parma – ricorda la Cia – è stato ottenuto con un uso dei controlli sui suini scaricando di fatto sugli allevatori i problemi dell’agroindustria”. Infatti, solo la scorsa settimana gli allevatori hanno superato il milione di euro di trattenute. Danno economico che si aggiunge al prezzo corrisposto non certo remunerativo. ”Non va dimenticato – aggiunge Cia – che gli industriali della trasformazione calano la produzione di prosciutti Dop, ma mantengono inalterato il numero dei prosciutti immessi sul mercato, sia con prodotti esteri e nazionali non marchiati Dop. A tutto cio’ va aggiunto il fallimento della Dop ‘Gran Suino Padano”’. Per la Cia è giunto il momento di ridimensionare notevolmente la produzione suina per la Dop di Parma e S.Daniele, e, dall’altro, lanciare una linea genetica per sole produzioni nazionali di suino pesante e nel contempo una linea nazionale per il suino leggero da carne. Inoltre, risulta necessario che -conclude la Cia- le istituzioni diano nuove regole che possano riequilibrare il divario tra il settore dell’allevamento e della distribuzione al consumatore. (ANSA).

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.