Coldiretti, cibi locali aiutano l’ambiente e il portafoglio


L’aumento del prezzo della benzina verde del 17,9 per cento in un anno e quello del gasolio per autotrazione del 9,5 per cento nel mese di gennaio 2010 ”pesano sulla competitività delle imprese e sui consumi delle famiglie”. A dirlo è la Coldiretti sulla base dei dati Istat sull’inflazione nel sottolineare che ”ogni pasto in Italia percorre in media quasi 2mila chilometri prima di giungere sulle tavole e di conseguenza l’aumento del costo dei carburanti rischia di determinare un effetto-valanga sulla spesa”.
In Italia, sottolinea la Coldiretti, l’86 per cento dei trasporti commerciali avviene su gomma e l’aumento dei carburanti ”pesa notevolmente sui costi della logistica che incidono per quasi un terzo nella frutta e verdura”. Anche per questo motivo l’organizzazione agricola invita a scegliere prodotti locali e aggiunge che “l’acquisto di prodotti fuori stagione provenienti di migliaia di chilometri di distanza è una tendenza snob che concorre a far saltare i budget con prezzi superiori fino ad oltre dieci volte a quelli di mele, pere, kiwi, uva, arance e clementine Made in Italy ed appare del tutto ingiustificata perché si tratta spesso di prodotti poco gustosi e saporiti, essendo stati raccolti ad un grado di maturazione incompleto per poter resistere a viaggi di migliaia di chilometri percorsi su mezzi inquinanti che liberano nell’aria gas ad effetto serra”.

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.