Cibo gratis ai poveri: Ue, quest’anno sarà più facile distribuirlo

Quest’anno sarà più facile per gli Stati membri e le organizzazioni caritative acquistare e distribuire alimenti e prodotti agricoli ai cittadini più bisognosi. La decisione è importante per l’Italia che è la prima beneficiaria con 95,64 milioni dei fondi Ue del programma europeo 2012 per la distribuizione di cibo gratis ai demuniti, rispetto ad un bilancio globale di circa 500 milioni provenienti dal bilancio della politica agricola europea. Così, il Comitato di gestione dell’Ue che regolamenta l’iniziativa, ha deciso di introdurre una maggiore flessibilità nella gestione dei fondi, che permetterà ai singoli Governi di anticipare dei finanziamenti alle organizzazioni caritative e alle banche alimentari per affrontare, ad esempio, i costi di trasporto dei prodotti, il loro stoccaggio e conservazione, oltre alle spese amministrative. Attualmente, le richieste di pagamento devono giungere entro il 30 settembre 2012 e i pagamenti devono essere effettuati entro il 15 ottobre. Con le nuove regole invece, non tutti gli alimenti dovranno essere inviati alle banche alimentari e agli organismi caritativi prima del 30 settembre, ma potranno essere consegnati gradualmente a secondo delle loro necessità. Il programma di distribuzione di cibo gratis ai cittadini in difficoltà rappresenta la punta di diamante degli interventi della Pac per coloro che sono senza casa, senza lavoro, anziani o portatori di handicap, ma anche famiglie numerose e genitori singoli. Mediamente ne beneficiano tra i 18 e 19 milioni di persone che vivono in Europa ma il loro numero è in aumento.

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.