Cibus: certificazione Halal è qualità per l’export

tavola2.jp
Il rispetto delle leggi islamiche per il trattamento delle carni rappresenta una rilevante opportunità per l’internazionalizzazione delle aziende agroalimentari italiane. E’ quanto emerge dal convegno tenutosi a Cibus da Halal Italia, l’Ente italiano per la certificazione Islamica che verifica il rispetto delle regole islamiche in materia di alimentazione. La religione prevede infatti dei dettami precisi per l’uccisione degli animali affinché il fedele musulmano ne possa mangiare le carni, dettami di cui le aziende italiane tengono sempre più conto ai fini dell’export. “L’attenzione a questa certificazione ha un valore etico e interculturale – afferma l’amministratore delegato di Halal Italia, Hamid Distefano – che per un’azienda ha delle conseguenze importanti: considerando che il 25% della popolazione mondiale è islamica per un totale di 1,8 miliardi di persone, e che in Italia ce ne sono 1,7 milioni, avere la certificazione halal significa aprirsi a nuovi mercati e nuove esigenze, cogliere opportunità importanti”. Si tratta di una certificazione di qualità, di filiera e di prodotto che si va ad integrare alle procedure che le aziende già osservano nell’ambito di altre normative e che comportano la non contaminazione con altre carni, l’assenza di sostanze non conformi, tracciabilità ed etichettatura: “il rispetto di queste regole è un requisito in più – afferma Emiliano Di Lullo, Responsabile Marketing del Gruppo Amadori – che sostiene un’azienda nell’export, il nodo cruciale in questo momento storico, soprattutto in vista dell’Expo 2015. Comprare carne halal deve essere possibile anche nella grande distribuzione, dove si reca la grande maggioranza dei consumatori e di cui bisogna rispettare l’impianto religioso e culturale”.(ANSA).

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.