Cibus: De Castro, pesa il nanismo delle imprese alimentari

De-Castro-14
Troppe piccole, piccolissime imprese, poche medie e grandi. E’ legata alla dimensione aziendale la competitività del sistema alimentare italiano all’estero. Lo ha detto il presidente della Commissione agricoltura del Parlamento Ue Paolo De Castro parlando al Cibus Global Forum. “Anche se in 10 anni sono stati fatti molti passi in avanti e i risultati positivi ci sono anche nel primo trimestre, Germania e Francia esportano in rapporto più dell’Italia. Le aziende sopra i 50 addetti sono l’1,5% in Italia il 9% per Germania. Il nanismo dimensionale italiano va superato” secondo De Castro. Un altro problema è rappresentato dall’assenza della Gdo italiana all’estero, a differenza di quanto avviene in altri paesi, come la Francia molto avvantaggiata dalla presenza capillare della Gdo d’oltralpe sui mercati asiatici. Altro nodo sono le barriere doganali e sanitarie. “Lo sblocco dei limiti di import agli insaccati freschi in Usa, di qualche settimana fa, ha completamento cambiato lo scenario – ha detto ancora De Castro – con circa 2 miliardi di euro di maggiori esportazioni di quei prodotti sui mercati statunitensi”.

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.