Cinema e vino nei borghi tra Emilia e Romagna

Nell’ultimo week end di luglio la rassegna Cinemadivino tocca alcuni dei più suggestivi borghi della regione: Castell’Arquato (il 30 giugno), Brisighella (il 30 luglio e 1 agosto) e Castelvetro di Modena (il 31 luglio)
Cinemadivino chiude il mese di luglio con un fine settimana tutto dedicato ad alcuni dei borghi più magici della regione. La carovana che porta il cinema nelle cantine Emiliano Romagnole, infatti, farà tappa a nel piacentino a Castell’Arquato (il 30 giugno), sulle colline di Brisighella (il 30 luglio e 1 agosto) e tra i vigneti di Lambrusco di Castelvetro di Modena (il 31 luglio)
Sabato 30 luglio in piazza a Castell’Arquato il Gutturnio di Cantine Casabella accompagnerà il pluripremiato film Il discorso del re in cui Colin Firth interpreta con grande intensità il re Giorgio VI d’Inghilterra in lotta contro una balbuzie che gli crea non poco imbarazzo ogni volta che debba parlare in pubblico o alla radio. Sette premi Oscar tutti meritati per una serata imperdibile.
Nella stessa serata, La Morattina (via Montefortino 2 San Mamante di Brisighella-RA) ospita la proiezione di Fratelli in Erba, tragicommedia all’americana in cui l’attore Edward Norton gioca a interpretare due gemelli caratterialmente agli antipodi, uno dei quali – fiorente coltivatore di mariuana – inscena la propria morte per convincere l’altro a fornirgli l’alibi per un crimine. Attraverso una commedia degli equivoci in piena regola, il regista Tim Blake Norton induce a riflettere sulla casualità della vita che si accanisce soprattutto contro chi pianifica il proprio destino con troppa cura.
Domenica 31 luglio piazza Roma a Castelvetro aprirà le porte di un immaginario saloon al West del film Il Grinta di Joel ed Ethan Coen, la storia della quattordicenne Mattie Ross che assolda il più duro dei Marshall del west, Reuben J. ‘Rooster’ Cogburn, detto il Grinta, per catturare Tom Chaney, l’assassino di suo padre. A loro si unisce poi il Texas Ranger LaBoeuf. Uno splendido Jeff Bridges rende perfettamente il carattere di uomo di frontiera di Marshal Reuben J. Cogburn, contribuendo non poco a imprimere al film il marchio della fabbrica Coen, la cui pellicola anche questa volta riesce a mordere il presente e l’attualità raccontando il passato e la leggenda.
E chi è capace di pianificare il destino proprio e altrui meglio della mamma italiana, unica vera donna della vita per tanti figli? L’1 agosto presso il Chiostro dell’Osservanza di Brisighella (Via F.lli Cicognani 31 Brisighella-RA) La donna della mia vita esplorerà proprio le trame ordite con dolcezza e un pizzico di malvagità una mamma – Stefania Sandrelli – che, raccogliendo in cucina le confidenze dei suoi due figli, celatamente ne forgia il futuro “per il bene di tutti”.
Ideata da Cristina Comencini e sceneggiata da Giulia Calenda e Teresa Ciabatta, questa commedia dall’impostazione teatrale diverte mettendo in luce al ruolo di protagoniste che le mamme spesso si ritagliano relegando a sfondo le vicende delle generazioni più giovani.

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.