Citta’ dell’olio: vent’anni in festa

Uno scorcio del Parco degli Olivi a VenafroUn ideale passaggio di testimone tra il luogo da cui venti anni fa è
partita – con appena 27 comuni, due provincie e tre Camere di Commercio –
l’esperienza dell’Associazione Nazionale Città dell’Olio e il luogo da cui
lanciare la sfida per progettare il futuro dell’Associazione che oggi conta
oltre 350 enti: l’atto finale dei festeggiamenti del Ventennale delle Città
dell’Olio va in scena in Molise, da venerdì 19 a domenica 21 dicembre
toccando prima Larino, dove appunto il 17 dicembre 1994 ha avuto inizio la
storia di ANCO per poi spostarsi a Venafro.
Per tutta la settimana, il Comune di Larino e in particolare l’Assessore
Assunta D’Ermes come vice coordinatrice regionale delle Città dell’Olio
del Molise, ha in serbo iniziative dedicate all’oro giallo, anche se
l’evento celebrativo del Ventennale a Larino sarà il convegno “Dal 1994 al
2014…da Larino vent’anni di Futuro”, in programma venerdì 19 dicembre
alle 17 nella Sala Consiliare del Palazzo Ducale, a cui seguirà, dopo le
conclusioni dell’attuale Presidente Enrico Lupi, la fase finale del
concorso “Olio in corto”, con guida all’assaggio dell’extravergine a cura
degli esperti Arsiam, proiezione dei cortometraggi e degli spot finalisti e
relativa premiazione, il tutto accompagnato dall’esposizione e vendita con
banchi d’assaggio di oli monocultivar molisani.
Il convegno di Larino si aprirà con i saluti del Presidente della Regione
Molise di Paolo Laura Frattura e dell’Assessore regionale all’Agricoltura
Vittorio Facciolla, a cui seguiranno gli interventi di Pasquale Di Lena
primo ideatore e fondatore dell’Associazione Nazionale Città dell’Olio e
Presidente Onorario della stessa, il coordinatore della Regione Molise
Antonio Sorbo e la direttrice del Gal Innova Plus Larino Giovanna Lepore.
Le conclusioni saranno affidate a Enrico Lupi, Presidente dell’Associazione
Nazionale Città dell’Olio.
Il fine settimana continua quindi a Venafro sabato 20 e domenica 21 per
celebrare l’olio extravergine di oliva e il paesaggio olivicolo, con la
terza edizione di Venolea, il cui momento clou sarà il convegno “Alberi
monumentali d’Italia, frutti dimenticati e biodiversità” che si terrà
sabato 20 alle 16.30 presso il Museo Archeologico Nazionale di Venafro. Tra
gli interventi previsti, quello di Emilio Pesino Presidente Ente Parco
Regionale Storico Agricolo dell’Olivo di Venafro ed Enrico Lupi Presidente
dell’Associazione Nazionale Città dell’Olio, ma anche di Giacomo Gargano
Direttore della biblioteca De Bellis di Venafro su rapporto uomo-natura nel
mondo classico, Sergio Guidi Presidente dell’Associazione Patriarchi della
Natura in Italia, Michele Sanno Presidente associazione Area Sannita sui
frutti dimenticati del Molise, l’agronomo Ferdinando Alterio sul Giardino
dei Frutti Dimenticati nel Parco Regionale dell’Olivo di Venafro, il
Presidente Onorario di ANCO Pasquale Di Lena sulla tutela della
biodiversità agricola in Molise, la Dirigente Servizio Valorizzazione e
Tutela Economia Montana e delle Foreste Regione Molise Nicolina Del Biano
sulle possibilità del Piano di Sviluppo Regionale e il Presidente del
Consorzio di Bonifica di Venafro Vittorio Nola sull’importanza di fare
squadra per il territorio. Le conclusioni saranno affidate all’Assessore
all’Agricoltura e Foreste della Regione Molise Vittorio Facciolla.
Dopo il convegno, l’inaugurazione alle 18 della mostra “Patriarchi della
Natura d’Italia” presso il Museo Archeologico di Piazza Merola e alle 19
l’apertura del mercatino natalizio del gusto e dell’artigianato in
collaborazione con le associazioni Slow Food Alto Molise, Olea
Mediterranea, La Bottega e Vigili del Fuoco in Congedo.
Domenica 21 la festa si sposta al Parco regionale dell’Olivo di Venafro per
un intrattenimento con racconti e musiche della tradizione popolare e una
degustazione di olio extravergine di oliva accompagnata da un laboratorio
archeologico in località Mura Ciclopiche.

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.