Coldiretti; bene operazione verità su nitrati

campo di grano verde“Finalmente è stata fatta l’operazione verità sulla vicenda nitrati”. Così il presidente della Coldiretti, Roberto Moncalvo, commenta la riunione al Ministero dell’Agricoltura con le regioni del bacino idrico del Po e l’amministrazione dell’Ambiente, che ha assolto la zootecnia dall’accusa di esclusiva responsabile dell’inquinamento delle acque. La Coldiretti ricorda come anche l’Istituto superiore per la protezione e la ricerca ambientale abbia chiarito come “il coinvolgimento della fonte zootecnica nelle problematiche ambientali sia del tutto trascurabile o minimo, mentre assume un diverso peso il contributo di altre sorgenti in particolari minerali”. Se in Europa, prosegue, i dati ufficiali forniti dalla Commissione confermano come la Germania sia il Paese maggior inquinatore “a causa di un modello zootecnico intensivo”, nel nostro Paese “occorre ricercare fuori dall’agricoltura le cause del deterioramento della qualità delle acque”. Da qui l’apprezzamento per il lavoro dei ministri Martina e Galletti che, con la collaborazione delle regioni Lombardia ed Emilia Romagna, “hanno rappresentato l’ineludibile necessità di avviare già a partire dal Consiglio europeo dei Ministri dell’ambiente nel prossimo luglio la revisione del perimetro delle aree vulnerabili. L’operazione – conclude – potrà consentire di dare piena attuazione ai nuovi indirizzi di politica agricola europea che hanno stabilito il rafforzamento delle misure di sostegno al settore zootecnico che nel nostro Paese risulta organizzato con modalità sostenibili per la diffusione sul territorio e la complementarietà con la produzione di alimenti tipici e di qualità”. (ANSA)

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.