Coldiretti, E-R prestiti in regime “de minimis”. Domande entro il 15 marzo


Con una dotazione finanziaria complessiva regionale di euro 1.800.000,00 è stato dato il via all’intervento in regime “de minimis” ovvero con massimale di contributi al medesimo titolo non superiori ad euro 7.500 nel corso dell’ultimo triennio, per prestiti a breve termine per coprire le spese di conduzione dell’annata agraria 2011/2012 da parte della Regione Emilia-Romagna. Le imprese agricole richiedenti il beneficio devono esercitare attività agricola in misura prevalente, essere condotte da un imprenditore di cui all’art. 2135 c.c., essere iscritte alla CCIAA ed alla anagrafe regionale delle imprese agricole, non avere fallimenti in corso od essere in difficoltà come definito dalla normativa comunitaria ed essere infine in regola con i versamenti contributi previdenziali ed assistenziali e con eventuali versamenti di somme per multe o sanzioni.
Le spese ammissibili sono quelle di anticipazione colturale nell’ambito del territorio regionale, sulla base di parametri medi per tipo di coltura. La spesa minima ammissibile è di 6.000 euro, quella massima di 150.000. La durata dei prestiti non può essere superiore a 12 mesi e l’aiuto finanziario regionale sarà al massimo di 1,70 punti percentuali di abbattimento del tasso di interesse bancario dei consueti prestiti di conduzione convenzionati tra Banche e Consorzio Fidi.
Le domande si presentano alla Regione tramite i Consorzi Fidi entro il 15 marzo 2012 (una sola domanda e per solo istituto di credito da parte della medesima impresa, pena archiviazione) utilizzando la modulistica regionale.
La graduatoria di ammissibilità avrà questa scansione: 1. aziende che hanno contratto il prestito di conduzione agevolato in regime de minimis nella precedente campagna agraria, nel limite massimo del valore necessario al rinnovo o alla riattivazione del prestito stesso.
2. aziende ricadenti nelle zone svantaggiate condotte da giovani agricoltori; 3. aziende ricadenti nelle zone svantaggiate; 4. aziende ricadenti nelle altre zone condotte da giovani agricoltori;
5. aziende ricadenti nelle altre zone. Ulteriore elemento di priorità è il momento di presentazione della domanda (giorno e ora). I prestiti in oggetto saranno anche assistiti da garanzia del consorzio fidi. Presso tutti gli uffici zona è possibile compilare le domande in oggetto.

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.