Coldiretti E-R, riparta piano abbattimento nutrie

nutria2Ripartire al più presto con il piano regionale di abbattimento delle nutrie. È quanto chiede in una nota Coldiretti Emilia-Romagna, dopo la pubblicazione del Collegato ambientale della Legge di stabilità che consente di ricorrere a piani di contenimento delle Regioni con le stesse modalità previste per la fauna selvatica. “Dopo la declassificazione delle nutrie a specie infestante – ricorda Coldiretti – la lotta contro questi animali è passata dal livello regionale a quello dei Comuni, con grandi difficoltà anche finanziarie per i piani di abbattimento. E’ perciò continuata la proliferazione di una specie che tra il 2003 e il 2014 ha fatto all’agricoltura danni per 2,5 milioni, cui si aggiungono oltre 2 milioni per danni a canali e strutture”. “Le nutrie – prosegue Coldiretti – hanno invaso già metà del territorio regionale: oltre un milione di ettari sui 2,2 milioni di superficie totale. Per quanto riguarda le colture, danneggiano soprattutto mais, cereali, orticole e barbabietola da zucchero”. “È necessario – conclude il presidente Mauro Tonello – ripartire con un piano di eradicazione adeguato per liberare fiumi, canali e campagne. Oltre ai danni all’agricoltura, che non vengono più risarciti da quando è stata classificata come specie infestante, la nutria è dannosa anche per la biodiversità perché fa sparire altre specie animali”. (ANSA).

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.