Coldiretti E-R, risolvere Imu agricola in aree svantaggiate

agricoltura generica1
“Molti terreni dell’Emilia-Romagna sono stati ricompresi in territori soggetti ad Imu, benché palesemente collocati in aree montane e svantaggiate”. È quanto afferma Coldiretti nell’esprimere apprezzamento per la recente approvazione della Camera dei Deputati di alcune mozioni che impegnano il Governo a modificare o rivedere i criteri per l’esenzione dell’Imu dovuta per i terreni agricoli in zone montane, collinari e svantaggiate. In particolare, Coldiretti regionale auspica che si dia seguito all’impegno sollecitato nella mozione firmata da oltre 50 parlamentari di maggioranza in cui, tra l’altro, si chiede di ampliare l’ambito delle esenzioni dando priorità ai coltivatori diretti e agli imprenditori agricoli professionali iscritti alla previdenza agricola tenendo altresì conto di coloro i quali concedono in affitto a soggetti professionali in special modo tenendo in considerazione l’affitto nell’ambito familiare. “Nella nostra regione – sottolinea Coldiretti regionale – ci sono molti comuni soprattutto in Romagna, come Montecolombo, Montescudo, Gemmano, Montefiore, Mondaino, Saludecio, in provincia di Rimini, Roncofreddo in provincia di Forlì-Cesena, Caminata nel piacentino, che si trovano a pagare l’Imu perché sono stati passati dall’Istat dalla classificazione ‘montana’ a ‘non montana’, con i municipi mediamente collocati sopra i 300 metri, quindi nella fascia di esenzione, e con terreni agricoli anche ad altitudini maggiori della sede municipale. Sono situazioni che richiedono un revisione tempestiva dei criteri di esenzione”.

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.