Coldiretti: fantasiose ed “eco” le proposte dei giovani “Oscar Green”

Dallo spumante invecchiato nel profondo degli abissi marini alla prima piantagione italiana di bambù nelle Langhe. Ma anche il ritorno dell’assenzio, elisir tanto amato dai poeti maledetti, fino agli agri-detersivi ecologici. Sono solo alcune delle idee creative per battere la crisi presentate al concorso “Oscar Green” 2012, il premio per l’innovazione dei Giovani della Coldiretti consegnato a al Circo Massimo a Roma nell’ambito del primo Festival Nazionale della Campagna Amica. Tra le tante novità di quest’anno, particolarmente originale l’esperienza imprenditoriale di Marta Lugano che produce uno spumante d’autore facendolo invecchiare sott’acqua. Tutto comincia con un racconto, quello di suo padre che, facendo un’immersione, si imbatte in un’imbarcazione antica dentro le cui stive si era conservato benissimo del vino millenario. Fu allora che ebbe la geniale intuizione: a girare periodicamente le bottiglie avrebbe provveduto la corrente marina, mentre il buio degli abissi, l’umidità e la temperatura che li caratterizzano avrebbero fatto il resto, come e meglio di una preziosa cantina. Brillante anche l’idea di Andrea De Magistris che nelle Langhe piemontesi sperimenta con successo la prima coltivazione di bambù interamente Made in Italy, da cui ricavare uno squisito tè senza eccitanti ideale per i bambini. Ma da Oscar della Coldiretti sono anche il siciliano Gianfranco Cunsolo che punta sul colore e comincia a produrre ed esportare originali pomodori neri, marroni, gialli, viola, rosa e verdi, e Cristina Scappaticci, l’imprenditrice sognatrice che agli ospiti del suo agriturismo offre l’osservazione delle stelle in collaborazione con l’osservatorio astronomico di Campo Catino. (ANSA).

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.