Coldiretti, il prezzo del grano è a -35% dopo il picco negativo del 2008

Il grano viene quotato a prezzi che sono oggi inferiori del 35 per cento rispetto a quelli raggiunti con il record storico due anni fa nel marzo 2008. E’ quanto afferma la Coldiretti nel commentare la comunicazione sulle materie prime per combattere la speculazione sui prezzi nei mercati finanziari presentata dal commissario Ue per il mercato unico Michel Barnier. Il grano al Chicago Board of Trade, punto di riferimento del commercio mondiale, e’ quotato attorno a 8,5 dollari per bushel (22 centesimi al chilo), mentre – sottolinea la Coldiretti – il massimo storico e’ stato di circa 13 dollari per bushel nella primavera 2008. E’ importante – continua Coldiretti – l’obiettivo di stabilizzare i prezzi riducendo la volatilita’ che impedisce la programmazione produttiva. L’andamento delle quotazioni dei prodotti agricoli – continua la Coldiretti – e’ sempre piu’ fortemente condizionato dai movimenti di capitale che si spostano con facilita’ dai mercati finanziari a quelli dei metalli preziosi come l’oro fino alle materie prime come grano, mais e soia. Speculazioni sul cibo che stanno ‘giocando’ senza regole sui prezzi delle materie prime agricole dove hanno provocato una grande volatilita’ impedendo la programmazione e mettendo a rischio le coltivazioni e l’allevamento in molti Paesi. (ANSA).

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.