Coldiretti: in un litro di aranciata solo 3 centesimi di arance

In un litro di aranciata, venduto mediamente a 1,30 euro, “ci sono solo 3 centesimi di arance che peraltro spesso vengono ‘spacciate’ come made in Italy anche se provengono dal Brasile o dalla Florida”. E’ quanto denuncia la Coldiretti nel raccogliere “le giuste sollecitazioni di Adiconsum e Legaconsumatori che dalla Calabria, per ‘non lasciare sola Rosarno’, hanno promosso per il weekend ‘lo sciopero dell’aranciata’ per spezzare la catena dello sfruttamento che partendo dagli scaffali inganna i cittadini e colpisce imprese agricole e lavoratori”. Sulla base di una legge nazionale ormai datata (la numero 286 del 1961) – spiega la Coldiretti – le bevande al gusto di agrumi possono essere colorate a condizione che contengano appena il 12% di succo di agrumi: “un inganno per i consumatori che mette di fatto anche un cappio al collo all’intera filiera agrumicola con lo sfruttamento dei lavoratori e dei produttori agricoli ai quali per le arance vengono riconosciuti molto meno di 10 centesimi al litro”. “Basterebbe – continua la Coldiretti – pagare le arance ai produttori qualche centesimo di piu’ ed aumentare di alcuni punti percentuali oltre il 12% il succo di agrumi nelle bibite per spezzare, con trasparenza e legalita’, la catena di sfruttamento che sottopaga il lavoro ed il suo prodotto”. La richiesta della Coldiretti e delle associazioni dei consumatori e’ quella di aumentare il contenuto minimo di succo di agrumi nelle bevande e di rendere trasparente in etichetta la provenienza del succo utilizzato, sulla base della legge sull’etichettatura approvata recentemente dal Parlamento. Con 18 chili di arance si ottiene un chilo di succo concentrato dal quale si ottengono 6 litri di succo naturale che consentono di produrre circa 50 litri di bibita contenente il 12 per cento di succo di arancia: “tenuto conto di queste percentuali e considerato che e’ pari a 8 centesimi al chilo il prezzo proposto agli agricoltori per le arance mentre in media le aranciate vengono vendute a 1,3 euro al chilo, si verifica un aumento dei pezzi dal campo alla tavola addirittura del 4233%”.

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.