Coldiretti: la crisi spinge le vendite ai discount

Con la crisi sono i discount alimentari a far registrare il tasso di crescita più elevato nelle vendite al dettaglio tra tutte le diverse forme distributive, con un aumento dell’1,8 per cento ad agosto e dell’1,7 per cento nei primi otto mesi dell’anno rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso. E’ quanto emerge da una analisi della Coldiretti sulla base dei dati Istat relativi alle vendite al dettaglio nel mese di agosto. Crollano nell’alimentare i piccoli negozi che – sottolinea la Coldiretti – fanno registrare un calo dell’1,4 per cento ad agosto e del 2,3 per cento nei primi otto mesi dell’anno, mentre tiene la grande distribuzione con un aumento dell’1,2 per cento ad agosto e dell’1,7 per cento nei primi otto mesi. Lo spostamento tra le diverse forme distributive – spiega Coldiretti – è giustificato dal fatto che con la crisi la maggioranza degli italiani diventa un vero detective nel momento di fare la spesa, con il 56 per cento che fa lo slalom tra le corsie alla ricerca delle offerte speciali 3 per 2 e degli sconti, il 62 per cento che confronta con più attenzione del passato i prezzi e oltre la metà (51 per cento) che va a caccia dei prodotti che costano meno, secondo una indagine Coldiretti/Swg. A cambiare – continua la Coldiretti – sono anche le tipologie di prodotti che si mettono nel carrello con il 44 per cento degli italiani che preferisce acquistare prodotti locali, l’11 per cento quelli artigianali e solo il 9 per cento quelli di una grande marca nazionale, mentre per il 36 per cento è indifferente e si guarda solo al prezzo o alla qualità. Da segnalare – precisa la Coldiretti – il boom degli acquisti diretti dal produttore al quale si rivolge regolarmente il 14 per cento degli italiani, il 48 per cento qualche volta, il 27 per cento raramente e solo l’11 per cento mai. (ANSA).

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.