Coldiretti Marche chiede la patente a punti per la caccia al cinghiale

Patente di caccia a punti, con divieto per le squadre di cinghialai di occupare la stessa zona per piu’ di una stagione e di cacciare nelle zone dove la presenza dei cinghiali non e’ significativa. Possibilita’ per gli agricoltori provvisti di licenza di cacciare i selvatici sul proprio terreno; commissariamento delle Province da parte della Regione se il controllo degli animali non viene effettuato; estensione agli enti parco delle attivita’ di selezione. Sono le proposte avanzate dalla Coldiretti Marche nel corso dell’incontro organizzato dalla Regione Marche per discutere il nuovo regolamento per la gestione dei cinghiali. Un fenomeno che ogni anno causa danni alle coltivazioni per oltre due milioni di euro. All’iniziativa ha preso parte, tra gli altri, l’assessore regionale all’agricoltura, Paolo Petrini. (ANSA).

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.