Coldiretti: Pac, Parlamento premia rendita e non lavoro

UE Parlamento2Non valorizza chi vive e lavora in agricoltura e favorisce il permanere delle rendite fondiarie in contrasto al documento firmato da tutte le organizzazioni agricole, cooperative e sindacati per una riforma della Politica Agricola. Così il presidente della Coldiretti Sergio Marini commenta gli emendamenti approvati dalla Commissione agricoltura del Parlamento europeo sulla proposta della Commissione ruropea in materia di riforma della Politica agricola comune. Nel documento di tutte le organizzazioni agricole cooperative e sindacati si legge che “Tenuto conto della riduzione delle risorse della Pac destinate al regime di pagamenti unico, riteniamo che i beneficiari del pagamento unico debbano essere, prioritariamente, sebbene non esclusivamente, gli agricoltori attivi. Alla luce della forte differenziazione delle normative in Europa, è necessario che la definizione di ‘agricoltore attivo’ sia demandata allo Stato membro e che per quello che riguarda in nostro Paese è l’ imprenditore agricolo professionale”. La Commissione agricoltura del Parlamento Europeo nega invece – denuncia la Coldiretti – la possibilità agli Stati membri di stabilire i criteri affinché non siano concessi pagamenti diretti ad una persona fisica o giuridica le cui attività agricole non rappresentano una parte predominante dell’insieme delle sue attività economiche. Gli unici segnali positivi – conclude la Coldiretti – vengono dagli emendamenti che apportano taluni miglioramenti per i giovani, il greening, il sostegno alla filiera corta e il tetto per gli aiuti.

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.